Dario Pappalardo

 

Laureato in Psicologia Clinica (2008 – Università degli Studi di Firenze) con una tesi su “MMPI-2 Repression Scale: Una scala per la valutazione delle psicoterapie”, nel 2008 ha collaborato con il CE.I.S. di Livorno, presso le sedi di Calambrone e di Parrana S. Martino, per la valutazione clinica e psicodiagnostica di pazienti tossicodipendenti e con doppia diagnosi; nel 2009 con L’A.C.P. – Associazione Cure Palliative – e con l’Azienda ASL 6 presso l’Hospice dell’Ospedale di Livorno per la valutazione psicologica di pazienti in stadio terminale; dal 2011 al 2012 col Centro Terapeutico Riabilitativo “La Rocca”, tenendo colloqui psicodiagnostici con pazienti psicotici in fase post-acuta e dal novembre 2013 al novembre 2014 con l’I.R.C.C.S Stella Maris nella co-conduzione di gruppi di bambini, secondo il programma “Coping Power Program” (Lochman e Wells, 2002).
Si è specializzato, nel marzo 2015, in Psicoterapia presso la SPC – Scuola di Psicoterapia Cognitiva di Grosseto – con una tesi empirica dal titolo “Il ruolo della noia nei disturbi dell’umore dello spettro bipolare”. Nello stesso mese ha conseguito il 1° livello Mindfulness presso la SPC. Sempre nel 2015 è stato collaboratore nella stesura del primo libro italiano sul disturbo di accumulo: “Il disturbo da Accumulo” di Claudia Perdighe e Francesco Mancini, ed ha tenuto relazioni in alcuni convegni ECM sul tema.
Ha svolto formazione di 1° e 2° livello in EMDR presso il CRSP (accreditato EMDRIA).
Svolge la propria attività clinica e di ricerca presso il Centro di Psicoterapia Cognitiva Pandora di Lucca e il proprio studio privato di Livorno.
Dal 2009, inoltre, si occupa delle attività di orientamento al lavoro presso il Centro per l’Impiego di Livorno e dal 2018 è anche certificatore di competenze abilitato e a contratto biennale presso l’ISIS Vespucci Colombo di Livorno.

dario.pappalardo@gmail.com

Gennaio 2019